Intenzioni di voto, il centrodestra supera il 50 per cento dei consensi

Le rilevazioni dell'Istituto Swg confermano la Lega come primo partito, inseguito dal Pd, e registrano il sorpasso di Fratelli d'Italia ai danni di Forza Italia

intenzioni di voto
Giorgia Meloni, Silvio Berlusconi, Matteo Salvini (foto da Facebook)

Gli avvenimenti politici dell’ultima settimana non hanno provocato grandi variazioni nelle intenzioni di voto degli elettori. Così, nonostante i battibecchi di governo, dalle misure da varare, (minibot, flat tax, salario minimo) unite al botta e riposta a distanza con la Commisione europea per la possibile apertura di una procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia, e le polemiche interne al Partito democratico dopo l’autosospensione di Luca Lotti, in seguito alle intercettazioni nel caso delle nomine dei magistrati, e della nomina della nuova segreteria, le distanze tra i primi tre partiti rimangono stabili. Come evidenziato dall’Istituto Swg, infatti, la Lega è stabilmente al primo posto con il 37 per cento delle preferenze, seguita dal Pd al 22,5 e dal MoVimento 5 Stelle al 18,3 per cento.

L’analisi del centrodestra…
Secondo l’analisi dell’Istituto demoscopico, rispetto a 7 giorni fa, si è verificato il definitivo sorpasso di Fratelli d’Italia nei confronti di Forza Italia con il partito guidato da Giorgia Meloni al 6,7 per cento delle preferenze, contro il 6,6 per cento degli azzurri.  Quel che è certo è che attualmente, nelle intenzioni di voto, l’alleanza tra Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia è al 50,3 per cento delle preferenze e che, come dichiarato da Silvio Berlusconi, «il centrodestra unito è l’anima del Paese». Il presidente di Forza Italia, commentando le elezioni amministrative in Sardegna che hanno registrato vittorie importanti per la coalizione come quella nel comune di Cagliari, ha aggiunto che il centrodestra «vince sempre le elezioni anche con buoni candidati, capaci anche di dare affidamento per un buon governo negli anni successivi. Si dimostra ancora una volta quello che si è dimostrato in tutte le elezioni successive a quelle nazionali».

…e quella del centrosinistra
Nella coalizione di centrosinistra, invece, nonostante la posizione di secondo partito del Pd (stabile nelle preferenze, con un calo dello 0,3 per cento rispetto al 22,8 per cento dell’ultima rilevazione), non si riesce a superare il 30 per cento delle preferenze. Gli altri partiti come + Europa, Verdi e La Sinistra, infatti, ottengono rispettivamente il 2,7 il 2,6 e l’1,7 per cento dei consensi da parte degli intervistati del campione demoscopico.

intenzioni di voto
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)
Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 + due =