Intenzioni di voto, Lega in calo mentre M5S recupera sul Pd

Da un sondaggio Gpf per l'Ansa, in caso di nuove elezioni il centrodestra sarebbe vicino al 50 per cento, ma il premier Conte supera Salvini nelle percentuali di gradimento

intenzioni di voto

La Lega e gli altri partiti della coalizione di centrodestra caldeggiano fortemente la strada delle urne come soluzione a questa crisi di governo, aperta proprio dal partito di Matteo Salvini. Tuttavia, nonostante il Carroccio si confermi in testa alle preferenze degli italiani, l’ultimo sondaggio sulle intenzioni di voto realizzato da Gpf Inspiring Research per l’Ansa evidenzia un calo dei consensi per il partito dopo il confronto in Senato tra il premier, Giuseppe Conte, e il ministro dell’Interno. La Lega, infatti, sarebbe al 31,2 per cento, mentre il MoVimento 5 Stelle è in leggero recupero (23,1 per cento) e si avvicina alle percentuali del Partito democratico (23,5 per cento).

Gli altri partiti
Nel centrodestra si registra il sorpasso di Fratelli d’Italia su Forza Italia rispettivamente al 6,7 e al 5,9 per cento, mentre una coalizione di centrodestra, se si andasse a votare in tempi brevi raccoglierebbe il 46,2 per cento dei consensi. Una percentuale molto vicina al 50 per cento con un ampio vantaggio sulla coalizione di centrosinistra che non supererebbe il 29,1 per cento.

Il gradimento dei leader
Per quanto riguarda lo “scontro” tra il presidente Conte e Matteo Salvini nell’Aula di Palazzo Madama, il campione intervistato ritiene che il confronto sia andato al premier, con il 60,6 per cento delle preferenze, mentre il leader del Carroccio riceve solo il 27,3 per cento dei consensi. In generale, invece, nelle preferenze sui vari leader di partito e le altre personalità politiche, il presidente del consiglio ottiene il 61 per cento, superando sia Matteo Salvini che Luigi Di Maio, rispettivamente al 48 e 46 per cento. Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, ottiene il 44 per cento, mentre nel centrodestra Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi raggiungono il 37 e il 27 per cento dei consensi. Gli altri leader del centrosinistra, invece, come Benedetto Della Vedova di +Europa e Pietro Grasso di Leu, sono al 27 e 16 per cento delle preferenze. Il preferito degli italiani, però, rimane il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella con il 69 per cento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × cinque =