Investimenti, rilanciare il Sud favorirebbe anche il Nord Italia

Ne è convinto il 50 per cento degli italiani, come risulta da un sondaggio Swg, che crede che uno sviluppo delle imprese nel Mezzogiorno si ripercuoterebbe anche in altre regioni

Investimenti

Un piano di investimenti in grado di far ripartire il Sud potrebbe portare benefici anche alle Regioni e alle imprese nel Nord Italia. Lo stesso presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, durante il discorso per la fiducia alle Camere ha ricordato come il rilancio del Mezzogiorno sia uno dei punti su cui si concentrerà l’azione del nuovo governo giallorosso: «Un piano straordinario di investimenti per il Mezzogiorno, anche attraverso l’istituzione di una banca pubblica per gli investimenti, che aiuti le imprese in tutta Italia e dia impulso all’accumulazione di capitale fisico, umano, sociale e naturale del Sud».
La questione è stata anche oggetto di un sondaggio realizzato dall’Istituto Swg che ha coinvolto un campione rappresentativo di 1000 soggetti maggiorenni.

I risultati
Nel quesito posto agli intervistati è stato chiesto quanto fossero d’accordo con questa affermazione: “Alcuni ritengono che sia necessario investire molte risorse per favorire lo sviluppo del Mezzogiorno, perché da una riduzione del divario ne beneficerà l’intera economia italiana, anche quella del Nord”. A ritenersi dello stesso parere è stato il 50 per cento del campione, diviso tra chi si è detto molto d’accordo (14 per cento) e chi solo abbastanza (36 per cento). Per contro, il 33 per cento condivide poco (21 per cento) o per nulla (12 per cento). Infine, il 17 per cento degli intervistati non ha espresso un’opinione precisa.

Investimenti
(Fonte: https://www.swg.it/radar)