Isola del Liri, il paese con due cascate nel centro abitato

Non è lontano da Sora, nella provincia di Frosinone. Dal centro di Roma ci vuole circa un’ora e mezzo di auto per raggiungerlo

La forza e la potenza della natura regalano spettacoli mozzafiato. In Italia si possono ammirare decine e decine di cascate, più o meno grandi, che attirano migliaia di turisti ogni anno. Dal Nord al Sud. Qualche esempio? Le Cascate del Serio, nei pressi di Bergamo, le Cascate delle Marmore, vicino Terni, e la Cascata del Marmarico, che è in provincia di Reggio Calabria.     

Un salto di 27 metri
Nel Lazio c’è una località particolare e insolita. Si chiama Isola del Liri, si tratta di un paese non lontano da Sora, nella provincia di Frosinone. Dal centro di Roma ci vuole circa un’ora e mezza di auto per raggiungerlo (110 chilometri). Insomma, per i romani Isola del Liri si può trasformare nella classica gita fuori porta del weekend. Il nome dice (quasi) tutto: a Isola del Liri, infatti, il centro abitato si sviluppa su un’isola formata appunto dal fiume Liri. E in pieno centro si possono ammirare due cascate. Già, è uno spettacolo la Grande Cascata, che compie un salto di circa 27 metri in pieno centro abitato. L’immagine della cascata del borgo è stata celebrata più volte da artisti italiani e stranieri, come per esempio Hackert e Bidauld. La seconda cascata si chiama la Cascata del Valcatoio e segue un piano inclinato. E’ più “bassa” rispetto alla Grande Cascata, che di notte viene illuminata redendo il paesaggio ancora più suggestivo. 

Chiese e castello
La natura rende Isola del Liri particolare. Ma non mancano altri luoghi di interesse religiosi e non, come la Chiesa di San Lorenzo, la Chiesa di Santa Maria delle Forme, la Chiesa di Sant’Antonio con il Crocifisso in legno e la Chiesa di Santa Maria dei Fiori. Notevole il Castello Boncompagni-Viscogliosi, che ha origini che risalgono al Medioevo. Il Castello Boncompagni-Viscogliosi sorge su un masso di travertino che sbarrando il corso al fiume Liri lo costringe a dividersi in due rami e a formare appunto le famose cascate che si tuffano nel centro abitato del paese.