‘Italian luxury’, in arrivo maggiori player della travel industry Usa  

I maggiori player della travel industry Usa sono pronti ad incontrare l’Italia, le sue regioni e gli operatori in occasione del primo workshop ‘Italian luxury’ 2019, organizzato dall’Agenzia nazionale del turismo, in collaborazione con Virtuoso, Signature e The Travel Leader Network, che si terrà dal 29 al 30 ottobre a New York. Networking, business matching, marketplace, seminari e testimonianze di esperti, aziende e giornalisti di settore in una due giorni dedicata al lusso e al made in Italy. Un appuntamento determinante per orientare una fetta di mercato altospendente devota alla wellness industry al punto da far girare nel mondo 4,3 trilioni di dollari. 

L’Italia sbarca in America per sedurre il segmento luxury a stelle e strisce e incrociare domanda con offerta turistica per promuovere la crescita a valore alla base della strategia Enit. Lo sguardo dell’Agenzia nazionale del turismo sul settore luxury denota un’espansione crescente e converge le energie espansive sul settore.  

Infatti, sono 12 milioni i benestanti mondiali con un patrimonio di 47mila miliardi di dollari e si fa sempre più spazio l’interesse del mercato luxury per la wellness industry. Anche il medical tourism segna un andamento a doppia cifra nel mondo e non solo dai Paesi Apac con un trend di 200mila dollari a viaggio così come il female travel con un +200% negli ultimi 10 anni grazie a shopping, sightseeing e spa.