La Lega sospende Murelli e Dara: “Hanno preso il bonus partite Iva”

La Lega ha sospeso i deputati Elena Murelli e Andrea Dara per aver preso il bonus Covid da 600 euro. Dopo aver mantenuto il riserbo per giorni, ieri in serata il capogruppo alla Camera del Carroccio, Riccardo Molinari, ha spiegato in una nota che la decisione è stata condivisa con i diretti interessati: «Pur non avendo violato alcuna legge è inopportuno che dei parlamentari abbiano aderito a tale misura». Manca all’appello il terzo furbetto ad aver incassato il sussidio, che secondo gli spifferi dei palazzi dovrebbe essere un ex 5 Stelle.

Se non ci saranno nuove ammissioni il velo del mistero è destinato ad essere strappato del tutto domani dal numero uno dell’Inps. A mezzogiorno della vigilia di Ferragosto, infatti, Pasquale Tridico, verrà audito in videoconferenza in commissione Lavoro a Montecitorio e lì, come confermano dall’Istituto, farà i nomi di chi, con la scusa della pandemia, ha pensato di arrotondare uno stipendio che supera i 12mila euro con l’indennità prevista per le partite Iva. Ci sarebbero poi almeno altri due parlamentari ad aver chiesto il sostegno economico, senza però riscuoterlo.