Lanciati 250 razzi da Gaza, Israele colpisce 130 obiettivi

Nuova notte di scontri. Circa 250 razzi sono stati lanciati dalla Striscia di Gaza verso Israele, che ha risposto con una serie di raid aerei contro 130 obiettivi in un’operazione denominata “Guardiani del muro”. E’ di 24 morti, di cui nove bambini, e 103 feriti il bilancio dei raid israeliani condotti nella notte contro la Striscia di Gaza in rappresaglia per il lancio di 250 razzi, ha riferito il ministero della Sanità palestinese.

Tra gli obiettivi la casa di un comandante di un battaglione di Hamas, un sito di produzione di munizioni, il quartier generale dell’intelligence del gruppo di resistenza islamica e complessi militari di Hamas e della Jihad.

Sono almeno 15 i miliziani di Hamas rimasti uccisi nei raid condotti nella notte dalle Forze armate israeliane sulla Striscia di Gaza. Lo riferiscono fonti militari citate dai media dello Stato ebraico.

Sette persone, di cui quattro di una stessa famiglia – padre, madre e due bambini – sono rimasti feriti nel lancio di razzi dalla Striscia di Gaza su Ashkelon, nel sud di Israele. Lo riferiscono i media israeliani, secondo cui tutti – a parte l’uomo, che ha riportato un colpo alla testa – hanno ferite lievi.