Lavoro, ecco quali sono le priorità degli italiani

Un sondaggio dell'Istituto Swg evidenzia quali sono le soluzioni principali indicate dai cittadini per contribuire alla crescita dell'occupazione

Secondo la Commissione europea, come riportato nelle stime di primavera, la crescita dell’occupazione nel nostro Paese sarebbe destinata a fermarsi nel 2019. «Il tasso di disoccupazione è atteso salire intorno all’11 per cento quest’anno, dato che il nuovo programma del reddito di cittadinanza probabilmente indurrà più persone a registrarsi ufficialmente come disoccupate e pertanto ad essere conteggiate nella forza lavoro». Secondo la Commissione, ad ogni modo, la causa principale dell’aumento previsto della disoccupazione è l’andamento dell’economia: «È improbabile che il mercato del lavoro eviti l’impatto dell’andamento fiacco dell’attività economica, come indicano le basse aspettative delle imprese sull’occupazione».
Tuttavia, la tematica del lavoro è molto delicata e implica più aspetti. Come risulta da un sondaggio dell’Istituto Swg, gli italiani propongono diverse soluzioni per dare una svolta all’occupazione del nostro Paese.

I dati del sondaggio
Al primo posto per risolvere i problemi del mondo del lavoro, gli intervistati, con il 57 per cento delle preferenze, hanno ritenuto una priorità ridurre la precarizzazione dei lavoratori e sostenere le imprese che assumono a tempo indeterminato; al secondo posto nelle preferenze, con il 52 per cento, la creazione di una nuova legislazione del lavoro che agevoli chi assume a tempo indeterminato rendendo meno onerosi i licenziamenti; il 46 per cento ritiene necessario, invece un patto fra governo, imprenditori e sindacati per giungere a un aumento dei redditi e degli stipendi. Infine, il 45 per cento, considera una priorità la creazione di nuovi posti di lavoro aumentando le forme di flessibilità.

lavoro
(Fonte: https://www.swg.it/radar)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here