Lavoro, Fs-Anas: oltre 4000 assunzioni nel 2019

Il Gruppo spiega che interesseranno tutti i settori operativi e strategici dell’azienda: capistazione, macchinisti, capitreno, manutentori di treni e di infrastrutture ferroviarie e stradali, assistenza e security, autisti, logistica e merci

ferrovie

Il Gruppo Fs-Anas assumerà nel corso del 2019 ben 4.500 dipendenti. Lo ha annunciato l’amministratore delegato del Gruppo, Gianfranco Battisti, a margine della Giornata del cantoniere. Del numero complessivo, 4 mila saranno i nuovi assunti nelle Ferrovie e circa 500 in Anas. «Sarà un bello stimolo per l’economia del Paese -. Ha spiegato Battisti -Diamo un segnale molto forte di presenza sul campo».

Si tratta di assunzioni «che interesseranno tutti i settori operativi e strategici dell’azienda: capistazione, macchinisti e capitreno, ma anche manutentori di treni e di infrastrutture ferroviarie e stradali, senza dimenticare le assunzioni previste per potenziare l’assistenza e la security per le persone che ogni giorno scelgono il treno per muoversi e quelle per nuovi autisti e nei settori della logistica e delle merci», spiega Fs in una nota. «In particolare – , continua l’azienda – circa duemila persone saranno selezionate per ruoli quali macchinisti, capotreno, capostazione e addetti all’assistenza ai viaggiatori e alla security. Oltre mille neoassunti saranno invece occupati nella manutenzione dei treni e dell’infrastruttura, garantendo il costante miglioramento delle performance del trasporto ferroviario in termini di affidabilità, disponibilità e puntualità».

«Sono previsti, inoltre -, conclude la nota del gruppo – nuovi ingressi in settori considerati strategici nel nuovo Piano industriale quinquennale: nella logistica, 600 persone saranno impiegate nel Polo Mercitalia impegnato nel rilancio del trasporto merci su ferrovia; nel TPL, 250 nuovi autisti viaggeranno sui mezzi di Busitalia per migliorare gli standard qualitativi del trasporto urbano ed extraurbano nelle regioni dove FS Italiane svolge il servizio».