Lavoro, Vodafone Italia: a rischio taglio 1.130 dipendenti

Presentato un nuovo piano in linea con la crisi del mercato del settore telecomunicazioni: il 15 per cento del personale è in esubero

vodafone

Vodafone Italia ha presentato un nuovo piano in linea con la crisi del mercato del settore telecomunicazioni. In arrivo dei tagli al personale, una netta sforbiciata al costo del lavoro: a rischio la posizione di 1.130 dipendenti. Si tratta di circa il 15 per cento del personale considerando che attualmente sono in 7 mila a lavorare per Vodafone Italia. A pesare il fatturato in calo, che non è più quello di un tempo a causa di una concorrenza più fitta.     

La nota
L’azienda ha intenzione di avviare un confronto con i sindacati «in modo costruttivo con l’obiettivo e l’impegno reciproco di individuare quanto prima soluzioni sostenibili per le persone e per l’impresa». Nella nota si legge anche che c’è stato «nell’ultimo anno una sensibile riduzione di fatturato e margini». E che «anche in questo scenario Vodafone ha mantenuto costante la propria strategia di investimenti in Italia e di differenziazione basati sulla superiorità di rete, la qualità del servizio e l’accelerazione sul digitale: dallo sviluppo delle reti di nuova generazione alla convergenza, dai nuovi servizi per le imprese all’innovazione del servizio». In ogni caso, «la spinta verso modelli di business più agili e digitali rende necessaria una revisione dell’organizzazione e una radicale semplificazione del modello operativo per continuare ad investire, garantire la sostenibilità futura e tornare a crescere». 

Anche Tim
La situazione non è molto diversa in casa Tim, dove di recente è stato trovato un accordo con i sindacati per alleggerire l’azienda, mandando a casa anticipatamente e volontariamente 4.300 lavoratori nei prossimi due anni, anche attraverso l’utilizzo di Quota 100.  

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici + quattordici =