Lega, Camilleri attacca Salvini: «Sarebbe stato un meraviglioso federale di Mussolini»

La replica del ministro non si è fatta attendere via social: «Ai sinistri non rimane che questo stanco ritornello. Io tiro dritto!»

lega

«Ho 93 anni e ho conosciuto bene i gerarchi fascisti, a furia di tornare indietro arriveremo al 1922, ed è quello a cui molti politici aspirano. Salvini? Sarebbe stato un meraviglioso federale di Mussolini. È tutto un gran ritorno all’indietro». Parole che portano la firma di Andrea Camilleri, uno dei più grandi scrittori italiani viventi. Camilleri è la penna che ha dato vita alle avventure del Commissario Montalbano sia su carta che in tv (il personaggio è interpretato da Luca Zingaretti, il fratello del nuovo segretario del Pd). Lo scrittore ha rilasciato queste dichiarazioni nel corso di un’intervista a Radio Radicale, prima della messa in onda di “Conversazione su Tiresia”, spettacolo teatrale scelto ieri per la prima serata di Rai Uno.

La replica
La replica del ministro Matteo Salvini non si è fatta attendere via social: «Fascista, nazista, razzista… Quando non hanno argomenti, ai sinistri non rimane che questo stanco ritornello. Io tiro dritto!».