Lega, il Papa non vuole incontrare Salvini

Al Pontefice non piace la linea del ministro sulle questioni profughi e migranti: nessun ricevimento se non cambia linea

lega

Il Papa non incontrerà Matteo Salvini, il leader della Lega e vicepremier. Almeno nell’immediato. Al Pontefice non piace la linea del ministro dell’Interno sulle questioni dei profughi e dei migranti. La Chiesa, del resto, ha come missioni primarie l’inclusione e l’accoglienza, soprattutto degli ultimi e dei meno fortunati. Il vicepremier da molti mesi sta lavorando per avere un colloquio con Papa Francesco senza successo.

Protocollo e politica
 interna
Da protocollo il Papa, che ricopre il ruolo di capo di Stato, non incontra un ministro di un governo. C’è anche da dire però che Papa Francesco non è un Pontefice legato all’etichetta: già in altre occasioni ha fatto degli strappi alle regole formali. Non è contrario in via di principio a concedere un colloquio a Matteo Salvini, ma ha fatto recapitare il messaggio che lo farà solamente se il leader della Lega cambierà registro sul tema dei rifugiati e dei migranti.