Lega-M5S, cosa farebbero gli italiani al loro posto al governo?

Lo rivela un'indagine dell'Istituto Swg che evidenzia come ai primi posti ci sia il desiderio di una lotta efficace all'evasione fiscale

governo

Le priorità dei cittadini coincidono con quelle del governo? Se in questo momento tra Lega e MoVimento 5 Stelle si discute se approvare o meno la flat tax, tanto cara al partito di Matteo Salvini, o sui mini bot per pagare i debiti della Pubblica amministrazione che, tuttavia, il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ha definito non necessari, quali sono in realtà i desiderata degli italiani? A rispondere a questa domanda è stato l’Istituto Swg che, con un’indagine ha evidenziato su quali misure si concentrerebbero gli italiani se fossero al governo del Paese.

Lotta all’evasione al primo posto
Al primo posto, con il 65 per cento delle preferenze, gli intervistati del sondaggio realizzato dall’istituto demoscopico hanno indicato la lotta all’evasione fiscale. Questa è seguita con il 41 per cento dall’urgenza nello sbloccare tutti i piccoli cantieri nel Paese e dalla riduzione delle disuguaglianze sociali (34 per cento). Subito fuori dal podio, invece, troviamo gli investimenti nelle grandi opere (31 per cento) e una tassa sui patrimoni per abbattere il debito pubblico (21 per cento). La flat tax, invece, non è tra le prime posizioni riscuotendo soltanto il 19 per cento delle preferenze.

Lega-M5S
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

Riforme sociali
Un altro quesito posto dall’Swg riguardava l’importanza di un nuovo patto tra Stato, imprese e parti sociali per ridare potere d’acquisto ai lavoratori. Il 76 per cento degli intervistati si è detto molto (29 per cento) o abbastanza (47 per cento) d’accordo, mentre il 13 per cento poco (11 per cento) o per nulla (2 per cento) favorevole.

Lega-M5S
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

Inoltre, potendo sostituirsi al governo, gli italiani sceglierebbero di attuare le seguenti riforme sociali: un piano di sostegno per le famiglie (42 per cento), una politica di aumento degli stipendi (41 per cento) e una riforma della sanità (31 per cento). Subito fuori dal podio l’introduzione del salario minimo (29 per cento), misura particolarmente cara al MoVimento 5 Stelle.

Lega-M5S
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

Futuro dei figli
Infine, l’ultimo cartello del sondaggio presenta quelle che sono le paure degli italiani per il futuro dei propri figli. La paura principale, indicata dal 44 per cento, è quella di vederli vivere in un Paese con grandi ingiustizie sociali (con una percentuale in aumento di 5 punti rispetto al 2016), seguita dall’idea di saperli in un’Italia ormai preda del precariato (32 per cento) o molto povera (30 per cento). L’idea di un Paese con troppi stranieri è stata indicata dal 27 per cento degli intervistati ed è stato riscontrato un calo del 5 per cento rispetto al 2016.

Lega-M5S
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × 5 =