Lega, Salvini: «Altra indagine per aver difeso l’Italia? Una medaglia»

L'ex vicepremier commenta l'indagine dei pm di Agrigento sulla vicenda della Ong, Open Arms, e in un post su Twitter critica il governo

Lega

Il leader della Lega, Matteo Salvini, è stato iscritto nel registro degli indagati della Procura di Agrigento per il caso Open Arms, per sequestro di persona. Ad agosto, quando Salvini era ministro dell’Interno, la nave della Ong rimase ferma al largo di Lampedusa con 164 persone a bordo. La notizia delle indagini non preoccupa il leader del Carroccio che commenta così la decisione dei pm di Agrigento: «Altra indagine, altro processo per aver difeso i confini, la sicurezza, l’onore dell’Italia? – scrive sul suo account Twitter – Per me è una medaglia! Rifarei e rifarò tutto. #portichiusi. P.s. Ma in Procura ad Agrigento non hanno problemi più gravi di cui occuparsi?».

Attacco al governo
Inoltre, sempre tramite social network, Salvini lancia un attacco verso l’attuale esecutivo giallorosso: «Buongiorno a chi ama l’Italia – scrive in un tweet, postando la foto di una tazzina da caffè con la scritta Salvini Premier –  (e in tempi di governanti anti-italiani non è cosa scontata)!».

Lega