Lega, Salvini: «Voglio chiudere i porti anche in Europa»

Il vicepremier: «Non vedo l'ora che i cittadini possano scegliere domenica il cambiamento. Il rapporto con Di Maio? Ci whatsappiamo»

lega

«Abbiamo chiuso i porti in Italia e voglio chiuderli anche in Europa». Parola di Matteo Salvini, leader della Lega e vicepremier, impegnato nella campagna elettorale per le europee con interventi live dalla Puglia, in tv, radio e sui social.

Verso il voto
«Non vedo l’ora che i cittadini possano scegliere domenica il cambiamento. Poi se uno è contento di questa Europa e della gestione delle città della sinistra, rivoterà a sinistra sia in Europa, che a Bari sia in Italia. Se invece uno si aspetta qualcosa di più, la Lega c’è. Abbiamo vinto tutte le elezioni regionali da quando c’è questo governo a oggi quindi diamo una possibilità di cambiamento», ha detto il numero uno della Lega, che al momento si trova in Puglia.

Il rapporto con Di Maio
«Con Di Maio ci messaggiamo, whatsappiamo, ci vediamo al Consiglio dei ministri. Non è vero che non ci sentiamo, di certo sento di più i miei figli», spiega Salvini a un Giorno da pecora, su Radio 1, rispondendo a una domanda sui rapporti con il capo politico del M5S. E poi aggiunge: «Milan in Champions e Lega sopra il 30 per cento? Vedo possibili entrambe le cose. Certo, il Milan però non può contare solo sulle sue energie, dipende dalle altre squadre, mentre la Lega chiede il voto per i risultati ottenuti».

Dio e la Madonna 
«Credere che esista qualcuno che ci aiuta, protegge e e accompagna – non a Matteo Salvini, ma all’Italia -, chiedere la protezione di Maria Immacolata dà fastidio a qualcuno? Invoco l’aiuto di Dio e della Madonna per il lavoro dei nostri figli. Non mi pare ci sia niente di male..», ha detto il leader della Lega a L’aria che tira, su La7.

80 euro di Renzi
«Eliminare il bonus di 80 euro deciso a suo tempo da Renzi? No. Non è all’ordine del giorno. Siamo al governo non per togliere, ma per dare», è stata la risposta del vicepremier nel corso di Mattino5, su Canale 5.