Lucano: “Fiction su Riace sospesa? Censura della Lega”  

di Alisa Toaff
La sospensione da parte della Rai della fiction su Riace ”non mi sorprende per niente e non è certo una novità. Da parte della Lega c’è una chiara censura per sopprimere i messaggi positivi e di speranza che sarebbero stati visti da 8 milioni di spettatori, con l’intenzione di trasmettere un’idea disumana della società. Il nostro modello fa paura a chi vuole seminare odio”. E’ quanto sottolinea all’Adnkronos l’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano sulla decisione della Rai, annunciata dall’Ad Fabrizio Salini, di sospendere la fiction su Riace interpretata da Beppe Fiorello. 

“La fiction racconta la storia di una terra che per la prima volta apre le porte all’accoglienza – prosegue Lucano – di aree interne della Calabria che avevano subito un forte spopolamento e che, con l’arrivo di persone che scappavano dalle guerre, si cercava di ripopolare. L’idea era quella di ricostruire una comunità caratterizzata dalla convivenza tra i popoli”. L’ex sindaco di Riace, che attualmente è sottoposto, come lui stesso spiega, al divieto di andare a Riace, osserva: “Purtroppo la Lega continua a perseverare con il suo atteggiamento folle di chiusura, di criminalizzazione della solidarietà”. E conclude dicendo che domani “sarò al Tribunale di Locri per la mia prima udienza, dove rilascerò alcune dichiarazioni spontanee”.  

(Fonte: Adnkronos)