M5S, al via battaglia legale espulsi

Al via la battaglia legale dei parlamentari espulsi dal M5S per non aver votato la fiducia al governo Draghi. I senatori Elio Lannutti, Barbara Lezzi, Rosa Abate, Luisa Angrisani, Margherita Corrado, Fabio Di Micco e le deputate Rosa Alba Testamento e Leda Volpi hanno conferito oggi all’avvocato Daniele Granara il mandato di procedere con il ricorso per chiedere il reintegro nei rispettivi gruppi.

“Altri parlamentari – spiega all’Adnkronos il legale – si aggiungeranno nei prossimi giorni. Intanto depositeremo il ricorso sia in sede parlamentare (presso la Commissione contenziosa del Senato e il Consiglio di giurisdizione della Camera) che in sede civile. Chiederemo anche il risarcimento dei danni morali, di immagine ed esistenziali”.

Non è ammissibile, in un Paese democratico, cacciare un parlamentare che è rimasto fedele al programma e agli elettori che lo hanno votato”, rimarca l’avvocato degli espulsi.