M5S, Di Maio: «In arrivo aumento degli stipendi con salario minimo»

Il vicepremier, in un post su Facebook, parla della durata del governo e dei prossimi provvedimenti su cui si troverà a lavorare l'esecutivo

Il governo gialloverde continuerà ad esserci anche dopo le elezioni europee. Ne è certo Luigi Di Maio, vicepremier e leader del MoVimento 5 Stelle, che in un post su Facebook, rassicura sulla durata dell’esecutivo: «La stampa internazionale sempre molto amica dell’Italia, si fa per dire, anche oggi tifa contro il governo e scrive che cadrà dopo le Europee. Gli piacerebbe! Andiamo avanti per altri 4 anni e andiamo avanti per la nostra strada». E aggiunge: «Anche le elezioni in Sicilia, dove Zingaretti copiando Renzi si è alleato con Berlusconi firmando un altro Nazareno, hanno dimostrato che non c’è alternativa a questo governo!».

Salario minimo, conflitto di interessi e acqua pubblica
Inoltre, il ministro del Lavoro elenca i punti principali su cui il governo si troverà a lavorare nei prossimi tempi, dal provvedimento sul salario minimo a una legge sul conflitto di interessi e sull’acqua pubblica: «I prossimi passi ora sono: 1. Aumento degli degli stipendi degli italiani con il salario minimo. 2. Taglio di quelli dei parlamentari. 3. Una legge sul conflitto di interessi per combattere mafie e corruzione. 4. Togliere la sanità dalle mani dei partiti. 5. Una legge sull’acqua pubblica. Ah, per inciso: l’Iva non aumenta e non aumenterà. Non con il MoVimento 5 Stelle!».