M5S, il vero leader dei pentastellati non è Di Maio ma Conte

È quanto emerge da un sondaggio realizzato dall'Istituto demoscopico Gpf che evidenzia anche in chi si riconoscono gli elettori e quale figura vorrebbero alla guida del governo

M5S

Mentre si attende di conoscere se Giuseppe Conte otterrà il suo secondo mandato come premier, è certo, come emerge dai sondaggi, che la figura del presidente del consiglio uscente sia una vera risorsa per il MoVimento 5 Stelle. Infatti, come evidenzia un sondaggio della Gpf Inspiring Research, Conte raccoglie grandi consensi come guida del MoVimento in quanto risulterebbe più credibile rispetto a Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista. I due esponenti pentastellati, infatti, spiega il presidente di Gpf, Roberto Baldassari «si mangiano consensi l’un l’altro, in una lotta “fratricida”».

Conte supera Di Maio e Di Battista
In base ai dati dell’Istituto demoscopico Conte sarebbe il preferito come leader del MoVimento con il 67,4 per cento dei consensi, contro il 14,3 per cento di Di Maio e il 13,9 per cento di Di Battista. L’indagine di Gpf, realizzata a fine agosto scorso, ha verificato anche la figura che per gli italiani sarebbe la più adatta alla guida del governo. Una figura proveniente dalla società civile è la scelta che raccoglie più consensi, il 44 per cento, contro quella di un esponente del mondo politico che raccoglie il 32 per cento delle preferenze. Per il 19 per cento, invece, questo aspetto non è importante.

In chi si riconoscono gli elettori
A confermare la fluidità del voto e il fatto che ormai l’appartenenza politica non sia più l’unico criterio di scelta, il sondaggio evidenzia come il 40,2 per cento si riconosce in un partito presente in parlamento, contro il 39,4 per cento che non si riconosce in un partito o un leader e il 19,3 per cento che si riconosce soltanto nella figura del leader.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciannove − sette =