Made in Italy, nasce la partnership italo-cinese Ice Alibaba

Il portale online, helloIta, permetterà alle aziende del nostro Paese di espandersi sul mercato cinese grazie alla collaborazione con il colosso dell'e-commerce

made in italy

Il Made in Italy approda in Cina su uno dei più grandi siti di e-commerce al mondo. HelloITA è il nome della piattaforma, online dal 5 settembre scorso, sviluppata dall’Ice – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane – in collaborazione con il colosso cinese del commercio elettronico Alibaba Group. Il gruppo cinese con sede ad Hangzhou è composto da una famiglia di compagnie attive nel campo del commercio elettronico e nel 2012 due dei portali principali di Alibaba, TMall e TMall Global, hanno gestito 170 miliardi di dollari in vendite, più di eBay e Amazon messi assieme.

Come è strutturato il portale
HelloITA è nato per supportare le imprese italiane sui canali e-commerce del gruppo cinese attraverso l’apertura su TMall del padiglione virtuale, dedicato sia alle aziende italiane già operative sul marketplace diretto TMall e su quello cross-border TMall Global, sia a realtà esordienti che intendono espandere la propria presenza sul mercato cinese.
«È la prima partnership al mondo di questo tipo tra un ente governativo e la piattaforma di e-commerce» ha dichiarato Michele Scannavini, presidente dell’agenzia Ice, e con questo progetto, al quale sono stati destinati 2,5 milioni di euro per i prossimi 16-18 mesi, l’Ente intende favorire le esportazioni delle imprese italiane sostenendo la diffusione dei prodotti parallelamente alla cultura del Made in Italy in Cina. Sul padiglione virtuale di TMall, infatti, le oltre 80 aziende italiane, provenienti dal settore moda, cosmesi, home&designlifestyle, agroalimentare e vini che hanno aderito al progetto, dispongono di una vetrina per i propri prodotti e di spazi per contenuti personalizzati volti a educare i clienti cinesi sul valore e l’unicità del Made in Italy. Le aziende, che invece intendono aderire al progetto, potranno richiedere all’Agenzia l’inserimento nel portale solo dopo aver aperto il proprio e-store su TMall oppure TMall Global.
«Il marketplace cinese – ha sottolineato l’Ice – gestisce in totale autonomia il rapporto con le imprese che richiedono di aprire un proprio e-store sulle piattaforme del gruppo. Il progetto BrandHub è un piano di marketing  e comunicazione per le aziende italiane già presenti o che entrano a far parte di TMall e TMall Global, esclude pertanto le attività organizzative, logistiche, e finanziarie relative all’attivazione e gestione presso Alibaba di un proprio e-store. Attività da ritenersi a totale carico e responsabilità delle imprese. Le aziende newcomer, una volta concluso attraverso Alibaba Italia il processo di attivazione di un proprio e-store, possono candidarsi ad essere inserite nel Brandhub ICE al link http://bit.do/icemodulo fornendo tutte le informazioni richieste».

Recuperare il gap nell’e-commerce
Gli oltre 570 milioni di utenti cinesi attivi mensilmente potranno acquistare i prodotti delle nostre aziende direttamente dalla piattaforma con una grafica che richiama la tradizione e il lifestyle tipicamente italiani, ma in lingua cinese.
Le tempistiche di consegna non sembrano essere un problema. Il consumatore cinese a differenza di quello occidentale, infatti, attribuisce valore alle spedizioni provenienti dall’Italia nonostante la lunga attesa.
«L’Italia – ha aggiunto Scannavini – è in una posizione arretrata sul fronte del commercio elettronico rispetto al resto d’Europa, siamo in ritardo e bisogna recuperare».
Un divario da colmare per la competitività del made in Italy e helloITA è certamente un buon inizio soprattutto se si pensa che la Cina è il primo mercato al mondo del commercio elettronico, avendo superato di diverse lunghezze quello statunitense.