Maltempo, piante in terrazzo: i dieci comandamenti per salvarle

Per proteggere il proprio angolo verde ecco i consigli della Coldiretti: è importante non potare prima della fine dell'inverno

maltempo

L’allarme maltempo sull’Italia mette in pericolo le piante e i fiori che si trovano sui terrazzi e sui balconi. Il gelo, del resto, non fa sconti in località di mare, montagna e collina. E nemmeno nelle città. Gli angoli verdi vanno messi in salvo. La regola numero uno – quando possibile – è spostare le piante all’interno dell’abitazione o comunque contro il muro del balcone, lontano dalla ringhiera. L’ideale è scegliere il lato sud. In alcuni casi è preferibile piazzare le piante e i fiori negli androni di ingresso (previo accordo con i condomini per evitare problemi), oppure in una cantina o in un garage per qualche giorno. Meglio collocarle a terra e non in alto, magari sotto uno strato di polistirolo. «Una protezione efficace dal gelo è rappresentata dal tessuto non tessuto, una sorta di telo traspirante che si può trovare a poca spesa nei negozi di prodotti agricoli. Deve coprire l’intera pianta e va fermato infilandone i lembi sotto al vaso. L’altra soluzione è rappresentata da un telo di plastica, il quale impone però una gestione più attenta, rendendo necessario chiuderlo e aprirlo più volte per evitare il formarsi dell’umidità, oltre a rischiare di essere portato via dal vento. Ancora, bisogna tenere il terreno il più possibile asciutto e innaffiare il minimo indispensabile. Quando lo si fa, evitare accuratamente che l’acqua possa ristagnare nel sottovaso, favorendo la gelata della pianta», spiega la Coldiretti in una nota, dove viene anche segnalata l’importanza di non potare le piante prima della fine dell’inverno. Il motivo? Semplice, lineare: rami e foglie assicurano una maggiore protezione dal freddo.

Le dieci regole della Coldiretti 

  1. Portare le piante all’interno dell’abitazione
  2. Disporre le piante contro il muro, invece, che vicino alla ringhiera
  3. Metterle, laddove possibile, sul lato sud
  4. Collocarle a terra, dove hanno maggior calore, e non in alto
  5. Mettere uno strato di polistirolo sotto i vasi
  6. Sistemare il vaso all’interno di un altro più grande utilizzando paglia sul fondo e trucioli di legno o altri materiali per riempiere l’intercapedine tra i due vasi
  7. Coprire le piante con tessuto non tessuto o, in alternativa, con un telo di plastica che impone però una gestione più attenta
  8. Tenere il terreno asciutto e innaffiare il meno possibile
  9. Non far ristagnare l’acqua nel sottovaso
  10. Non potare le piante

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

otto + 9 =