Maltempo, scende la neve in Italia. Coldiretti: «Estate pazza»

Richiamo d'inverno a luglio. L'allarme: «Registrate 10 grandinate al giorno e 9 trombe d’aria nella prima metà del mese»

maltempo

Niente sconti in questa inizio settimana. Da nord a sud. Il maltempo che si è abbattuto sull’Italia sta modificando l’essenza dell’estate, di solito condizionata da temperature alte, spiagge piene e ombrelloni in fila indiana. A Roma risveglio con il cielo grigio e precipitazioni fin dalla mattinata, idem a Milano e Torino. Un richiamo dell’autunno, ma anche dell’inverno. Perché sopra i 2200 metri, in particolare in Valtellina e in Valdichiana, ha iniziato a nevicare fuori stagione. Anche in Piemonte e Valle d’Aosta si registrano spolverate bianche che non sono proprio sinonimo d’estate.         

Estate pazza
La Coldiretti ha lanciato l’allarme in un comunicato: «La neve che sta imbiancando le montagne è la punta dell’iceberg delle anomalie di questa pazza estate». Si tratta di «situazioni meteo quasi autunnali con 10 grandinate al giorno e 9 trombe d’aria nella prima metà del mese di luglio secondo elaborazioni sulla banca dati europea ESWD». Da segnalare per esempio la tromba d’aria che ha investito sia la città che il litorale di Taranto la scorsa settimana provocando danni, disagi e anche un morto. «Eventi estremi che hanno causato gravi conseguenze nelle campagne con piante sradicate, serre divelte, frutta come le pesche, le mele, l’uva ed i kiwi flagellata come pure meloni e pomodori ma anche campi allagati e grano e mais stesi a terra con perdite per milioni di euro». 

Cambiamenti climatici
«Le perturbazioni di luglio segnano un 2019 che è stato caratterizzato da primi mesi dell’anno particolarmente siccitosi ai quali ha fatto seguito un maggio freddo e bagnato e un giugno tra i più caldi. Sono gli effetti dei cambiamenti climatici che si manifestano con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, grandine di maggiore dimensione, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo, con sbalzi termici significativi e spesso traumatici», conclude la Coldiretti ricapitolando le tappe di un’annata anomala che ha colpito il mondo dell’agricoltura e di riflesso quello dell’imprenditoria.         

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here