Maltempo senza tregua 

Non sembra accenni a migliorare la situazione meteo. Le forti piogge, dopo aver investito nella notte il Nordovest, si stanno muovendo gradualmente verso il resto del Nord e al Centro. Il Dipartimento della Protezione civile ha emesso per la giornata di oggi allerta rossa in alcuni settori del Veneto, allerta arancione sulla Provincia Autonoma di Bolzano, su parte del Friuli Venezia Giulia e su molte aree di Veneto, Liguria e zone interne e costiere toscane. Valutata, infine, allerta gialla su Lazio, Abruzzo, Marche, Umbria, Molise, su gran parte dell’Emilia-Romagna, su parte della Lombardia e sui settori rimanenti di Friuli Venezia Giulia, Toscana, Veneto e Liguria. 

Il fenomeno dell’acqua alta, oltre a toccare un nuovo picco a Venezia, ha riguardato, insieme ad allagamenti, anche Grado dove si segnala la chiusura di varie strade (come via Rossini e via Marina) e in particolare della SR translagunare 352 Belvedere Grado (con percorso alternativo via Fiumicello). Il Comune con una nota invita la cittadinanza a prestare massima attenzione e ad evitare gli spostamenti nel centro cittadino.  

L’ondata di maltempo che ha colpito nelle ultime ore anche il Piemonte sta creando disagi un po’ ovuuque nella regione, nel torinese, in particolare nel Canavese, ma soprattutto nel cuneese dove è nevicato a bassa quota e nel verbano causando black out elettrici, interruzioni delle linee telefoniche e difficoltà alla viabilità. Frazioni isolate, mancanza di collegamenti elettrici, strade chiuse per caduta di alberi. Al lavoro i tecnici di E-Distribuzione, società del gruppo Enel, per il ripristino del servizio elettrico interrotto.