Manovra, Brunetta: «Situazione di confusione, fragilità e improntitudine»

Il deputato e responsabile della politica economica di Forza Italia, commenta a Radio Anch'io la nota di aggiornamento al Def e critica l'attuale maggioranza di governo

manovra
Renato Brunetta (foto da Facebook)

Una manovra impostata sull’improntitudine. È questa l’opinione di Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia, che, in diretta su Radio Anch’io su Radio Rai, ha espresso la sua considerazione sulla Nota di aggiornamento al Def (Documento di economia e finanza): «Confusione, fragilità e molta improntitudine. In sintesi: abbiamo una Nadef che non dice esattamente cosa farà in termini di obiettivi programmatici, tra l’altro anche un po’ obsoleti perché nel frattempo la congiuntura è peggiorata». Brunetta ricorda come ora inizierà l’esame della legge di Bilancio «di cui ancora nessuno sa nulla, e che sarà presentata la prossima settimana in Europa con una tabella. E poi abbiamo il collegato fiscale, che dovrà essere approvato dopo la Legge di Bilancio, che farà un “togli e metti” rispetto alla manovra finanziaria in termini fiscali».

Una maggioranza improbabile
Infine, il deputato forzista sottolinea come nell’ultima votazione «il Governo, per soli tre voti, ha rischiato di andare sotto. In tutto questo caos (bonus, economia circolare, lotta all’evasione, incertezza sulla piena sterilizzazione dell’Iva), abbiamo una maggioranza evanescente, di dilettanti allo sbaraglio, confusi e indecisi a tutto. Lasciare la vita politico-economica in mano ad una maggioranza improbabile, si rischia di minare la tenuta del Paese».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

11 − due =