Manovra, Cottarelli: «Trovare i fondi tagliando il Bonus cultura»

Ecco l'ipotesi avanzata dall'economista, durante la trasmissione Agorà estate, per reperire i fondi per la prossima legge di bilancio

Per la prossima manovra economica, «servono una quindicina di miliardi, credo». Sono queste le stime dell’economista Carlo Cottarelli che ha parlato ad Agorà estate della prossima legge di bilancio. Su dove reperire i fondi, Cottarelli spiega come si potrebbero tagliare le misure non essenziali e punta il dito contro il Bonus cultura: «Bisognerebbe andare a vedere le misure introdotte negli ultimi anni che forse non erano essenziali. Le faccio un esempio anche se è una cifra abbastanza piccola. I 500 euro dati a chi compie 18 anni per comprare cose che sarebbero relative alla cultura io quelli li toglierei. Non c’è nessun Paese che fa questa cosa. Nessun Paese ci ha imitato dopo che l’abbiamo introdotta».

Totoministri
L’economista, nel corso della trasmissione, interviene anche su quali potrebbero essere i ministri che andranno a comporre il nuovo governo giallorosso. In particolare, per quanto riguarda l’economia, ipotizza la riconferma dell’attuale “inquilino” di via XX settembre: «C’è Tria, potrebbe andare avanti Tria».