Manovra, l’Ue avverte l’Italia  

Il Documento programmatico di bilancio dell’Italia per il 2020 presenta un “rischio di non conformità con il patto di stabilità”, insieme alle manovre economiche di altri sette Paesi, vale a dire Belgio, Francia, Spagna, Portogallo, Slovenia, Slovacchia e Finlandia. E’ il giudizio della Commissione europea nel pacchetto di autunno, presentato a Bruxelles. Tuttavia, la Commissione sottolinea che “nessun documento programmatico di bilancio per il 2020 mostra una conformità particolarmente grave ai requisiti del patto di stabilità”. 

Inoltre l’Italia, insieme a Belgio, Francia e Spagna, non rispetterà il parametro della riduzione del debito nel 2020, secondo le previsioni contenute nel pacchetto. 

“Tra i piani di bilancio trovati a rischio di non conformità – ha poi sottolineato il vicepresidente della Commissione, Valdis Dombrovskis – quelli che ci preoccupano di più sono quelli” dei Paesi “con livelli di debito che sono altri e che non vengono ridotti abbastanza velocemente”.