Marijuana legale: l’ecommerce Justbob continua a crescere in Italia 

Come aprire una lavanderia

Milano, 17 Maggio 2019 – Il mercato della marijuana light in Italia in continuo aumento ed i dati diffusi nelle scorse settimane mostrano un settore in costante crescita sia in termini di fatturato che per quanto riguarda l’occupazione. Solo nel 2018 l’intero comparto ha fatto registrare un balzo in avanti del 75% e prospettive per gli anni a venire di crescite ancora più consistenti. Si stima che il mercato europeo crescerà fino a raggiungere 115 miliardi di euro nei prossimi dieci anni con oltre il 70% del totale che sarà fatturato da appena 5 stati, sui circa 50 presenti nel continente, tra cui l’Italia.

Il Bel Paese è una di quelle realtà che con l’introduzione della coltivazione e della vendita della marijuana light è riuscita a ottenere risultati decisamente positivi incrementando l’occupazione, la coltivazione di terreni precedentemente abbandonati e aprendo nuove prospettive di crescita per un settore che alimenta una filiera pressappoco sconfinata che va dalla produzione di indumenti e oggettistica fino a quella di carburanti bio. Anche in questo settore, internet porta il suo contributo allo sviluppo di nuove attività per la vendita di prodotti per la coltivazione della marijuana, delle infiorescenze della pianta e degli oli CBD, molto ricercati e richiesti per le proprietà che li compongono.

Justbob.it si conferma tra i giganti della vendita online con un e-commerce di marijuana light con numerosi prodotti in catalogo e rigorose politiche di selezione e tracciabilità del prodotto. Lo stesso portale è il simbolo delle start-up di successo nate in Italia per volontà di 3 giovani formatisi in economia tra la Bocconi e la Luiss che sono riusciti a mettere a frutto la loro formazione scalando le classifiche e imponendosi come leader per le vendite e ecommerce di qualità, sicurezza e prezzi competitivi.

Ritornando ai dati, dunque, emerge come l’avvento di questo nuovo tipo di produzioni e di negozi specializzati abbia ridato nuova linfa non solo all’agricoltura, all’industria, al commercio e all’occupazione ma che abbia influito positivamente anche nella lotta allo spaccio e alla diminuzione degli introiti per le organizzazioni criminali. Uno studio, tutto italiano, diffuso sulla rivista scientifica European Economic Rewiew evidenzia una riduzione dello spaccio illegale di droghe in Italia del 14% e una perdita di fatturato per le mafie che oscilla tra i 90 ed i 170 milioni di euro. Anche gli arresti legati al reato di spaccio sono in calo del 3% e considerevole è da registrare il calo consistente dell’8% di hashish e altri prodotti simili dal mercato illegale. A rendere maggiormente attendibile lo studio dei ricercatori italiani sono i dati che sono stati confrontati dalle ricerche provenienti dai rapporti sulle attività di controllo e repressione delle forze dell’ordine nelle provincie e nelle aree dove sono stati aperti i negozi per la vendita dei prodotti a base di cannabis sativa.

Anche i negozi fisici fanno registrare una diffusione marcata nel corso del 2018 e per i primi mesi del 2019 con oltre 300 punti vendita fisici di nuova apertura su tutto il territorio nazionale. Solo nella capitale i nuovi negozi sono stati 51, 23 nuove aperture a Milano e 11 a Torino. Su base regionale il Lazio fa registrare 63 nuove attività, la Lombardia 54 e l’Emilia Romagna 31, con Rimini che si conferma come una delle realtà cittadine dove la diffusione di questi negozi sta avendo maggiore successo. Bene anche il Veneto che si riporta nei primi posti della classifica e il sud dove, anche se con un leggero ritardo, i nuovi negozi si stanno moltiplicando velocemente con la Puglia e la Campania come regioni capofila.

Per maggiori informazioni:

Sito web – https://www.justbob.it/ Progetto Just Bob – La Friteries srls

Comunicato a cura di Img Solutions srl

(Fonte: Adnkronos Immediapress)