Marquez si conferma ‘re’ del Sachsenring  

Marc Marquez si conferma il ‘re’ del Sachsenring e per la decima stagione consecutiva vince il Gp di Germania. Lo spagnolo della Honda consolida la prima posizione in classifica mondiale grazie al quinto successo stagionale su nove gare disputate, 75 successi totali in carriera, il settimo su questa pista in MotoGp. Alle spalle del leader del mondiale, in testa per tutta la gara, Maverick Vinales su Yamaha, terzo il britannico Cal Crutchlow, Lcr Honda Castrol. Ai piedi del podio gli italiani con le Ducati di Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso, sesto Jack Miller. Gara incolore per Valentino Rossi, il ‘Dottore’ chiude ottavo. 

Pronti via, la partenza vede Marquez mantenere la posizione di testa mentre Vinales brucia Quartararo che viene risucchiato e chiude settimo il primo giro cadendo subito dopo in curva 3 dicendo prematuramente addio alla gara. La terza piazza è appannaggio di Miller che viene successivamente passato da Rins.  

Inizia ad affondare sull’acceleratore Marquez che prova a scappare. Si fa vedere lo spagnolo Rins che è molto veloce e mette nel mirino il connazionale Vinales e a 27 giri dalla fine lo passa. Pennella le curve Marquez che aumenta il distacco dagli inseguitori, +0”720 dopo 4 giri. Più indietro gli italiani con Petrucci sesto seguito da Dovizioso, settimo, e Valentino Rossi nono. 

Fa gara a sé Marquez, i suoi 10 successi consecutivi su questa pista hanno portato a soprannominarla ‘Marquezring’, che porta a 2”4 il vantaggio dopo 10 giri su Rins. In zona podio Crutchlow supera Miller e si avvicina al terzo posto di Vinales. Rossi è nono dietro Morbidelli e Dovizioso.  

A metà gara, 15esimo giro, la situazione resta invariata con Marquez in fuga nel Gp di Germania con 3” di margine su Rins, a seguire Vinales, Crutchlow e Petrucci quinto dopo un sorpasso a Miller, settima la Ducati di Dovizioso, nono Rossi.  

Colpo di scena al 19esimo giro, Rins butta via la gara andando lungo in curva con la sua Suzuki e finendo nella ghiaia. Vinales sale dunque in seconda posizione seguito da Crutchlow con Petrucci subito dietro a caccia del podio. Soffre Dovizioso che a 9 dalla fine deve cedere a Mir la quinta piazza ma il ducatista non molla e si riprende la posizione. Buon momento di Dovizioso che guadagna posizioni e a 4 dal termine è quarto davanti al compagno di scuderia Petrucci che poi lo passa. 

Consolida la seconda posizione Vinales che prende 2 decimi su Crutchlow. Il finale non regala grandi sorprese, Marquez taglia il traguardo in solitudine seguito dalla Yamaha di Vinales e da Crutchlow, subito dietro le Ducati di Petrucci e Dovizioso. Ottavo Valentino Rossi. 

 

 

 

(Fonte: Adnkronos)