Massacra di botte compagna e figlia  

I militari avevano ricevuto una segnalazione per un’aggressione nei confronti di una donna da parte del marito. A quanto pare quella non sarebbe stata la prima volta e, a subire maltrattamenti, sarebbe stato anche il figlio. Un noto pluripregiudicato e disoccupato di Cagliari, ma residente ad Elmas, C.C. 40enne è stato arrestato dai Carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, porto di armi e maltrattamenti in famiglia. Qualche ora prima i militari avevano ricevuto una segnalazione per un’aggressione da parte del pregiudicato nei confronti della moglie. Giunti sul posto, hanno constatato l’evidente stato di agitazione psicofisica dell’uomo, verosimilmente dovuta ad un abuso di sostanze alcoliche, il quale ha affrontato i militari brandendo un coltello che teneva in mano, che subito ha gettato a terra dopo l’intimazione dei militari.  

A quel punto è stato messo in sicurezza e i carabinieri sono entrati nell’abitazione raggiungendo la donna che, ha spiegato di essere stata appena aggredita dal compagno, sottolineando come da diversi anni lui si era reso responsabile di numerose aggressioni fisiche anche nei confronti della figlia minore. Il pregiudicato è stato immediatamente portato nella caserma del Comando provinciale dei Carabinieri di Cagliari, occasione nella quale opponeva una forte resistenza ai militari che ha tentato di aggredire ripetutamente al fine di potersi dare alla fuga. L’uomo su disposizione del pm di turno è stato portato nel carcere di Uta in attesa della convalida. 

(Fonte: Adnkronos)