Economia, sul Mes la Meloni a Conte: “Riprendiamoci i nostri soldi”

accordo Pd-M5S

“Al premier Conte “ho posto la questione del Mes “facendo riferimento proprio a quegli Paesi che ci hanno sempre dato lezioni. Al presidente Conte ho detto che non possiamo in alcun modo rischiare l’attivazione di condizionalità che sarebbero mortali per i risparmi degli italiani e ci ridurrebbero come la Grecia. Forse è meglio che ci riprendiamo i soldi che ognuno ha messo il quel fondo. Punto”.

Lo ha detto Giorgia Meloni, leader di Fdi, intervistata da La Stampa e secondo quanto riporta l’adnkronos.

Decreto Cura Italia e ricetta economica

“Ribadisco che il decreto è solo un cerotto e non una cura noi non possiamo esprimere un giudizio se non sappiamo cosa ci sarà scritto nei decreti successivi. Vogliamo sapere complessivamente quanto spenderemo perché con 25 miliardi l’Italia non la curi. Ce ne vogliono tre, quattro di quei decreti”, ha detto ancora.

“L’Olanda dice che non consentirà l’attivazione senza condizionalità. Allora io ho detto a Conte: vi do un consiglio, andate alla riunione dell’Eurogruppo a porre il problema di quelle Nazioni che in Europa hanno attivato paradisi fiscali. Chiedete sanzioni per quei Paesi, come appunto l’Olanda, che drenano soldi dagli Stati membri consentendo alle grandi aziende di non pagare le tasse in patria. Così vediamo se queste nazioni così brave a dare lezioni agli altri, abbassano le penne” ha detto ancora Giorgia Meloni.