Mes, Alessandro Sallusti durissimo con Salvini e Meloni: “Certe baracconate lasciamole al M5s”

I duecento miliardi del Recovery Fund li abbiamo portati a casa, ora mancano solo i 37 del Mes. È questo il pensiero di Alessandro Sallusti che ribadisce, ancora una volta, la necessità di prendere soldi e subito se non fosse per l’ostilità del M5s e della Lega e per Conte impegnato a perdere tempo. “Di questa stucchevole vicenda – tuona nel suo editoriale sul Giornale – quello che mi sorprende è vedere nelle file degli scettici a chiudere l’operazione anche Matteo Salvini e, in parte, Giorgia Meloni, due giovani leader pragmatici e ‘sempre dalla parte dei cittadini’ come si usa dire tra sovranisti”.Secondo il direttore con 37 miliardi troppe cose si possono fare: dal produrre più mascherine allo sfornare medici fino a tenere attivi e pronti i nostri ospedale. “Insomma, con 37 miliardi si potrebbero fare davvero tante cose per la salute dei cittadini, in alcuni casi addirittura salvare loro la vita. Certe baracconate ideologiche e stupide sarebbe meglio lasciarle ai Cinque Stelle, che in questo sono maestri imbattibili”.