Mes, alla Camera sette deputati Cinquestelle votano con Fratelli d’Italia

Con 119 favorevoli e 216 contrari la Camera ha bocciato l’ordine del giorno presentato da Fratelli d’Italia a prima firma Giorgia Meloni, che chiedeva al governo di “non utilizzare in alcun caso il Mes per far fronte all’insieme delle misure volte a contrastare l’attuale emergenza” sul coronavirus. Reciproche contestazioni dopo il voto tra M5S e Fdi.

 

Cinquestelle votano odg di Fratelli d’Italia

Tra le fila pentastellate 7 deputati hanno votato a favore dell’odg Meloni. “Ci sono 7 deputati Cinquestelle che non hanno seguito il diktat di partito, votando a favore dell’odg di Fratelli d’Italia per dire chiaramente no al Mes – ha scritto Meloni su Facebook – In contrasto anche con i loro colleghi di partito che hanno scelto di sottomettersi al Pd. Senza che tolga nulla alle nostre differenze, da italiana li voglio ringraziare per essere stati coerenti e coraggiosi”.

Sul blog intanto i Cinque Stelle spiegano

“Il MoVimento 5 Stelle si opporrà in tutte le sedi all’attivazione del Mes che, lo ricordiamo, allo stato attuale prevede condizionalità che non accettiamo. Così come è stato detto in numerose occasioni che l’Italia non intende ricorrere a uno strumento non adatto ad affrontare questa crisi. E noi non votiamo un ordine del giorno presentato dai traditori che hanno approvato il Mes, quando il MoVimento 5 Stelle non era neanche in Parlamento”, insistono i grillini.