M&G, l’esperto risponde. Il dress code perfetto per il colloquio di lavoro

    Un abbigliamento "non idoneo" può essere determinante per una mancata assunzione. I consigli dei recruiter M&G per scegliere il look perfetto in base al colloquio di lavoro che si deve affrontare

    M&G

    E’ capitato a tutti di non sapere cosa indossare il “giorno fatidico”: quello del colloquio. L’ “outfit” da colloquio, infatti, è un tema da non sottovalutare. La prima impressione, soprattutto in ambito lavorativo, è fondamentale.

    Un abbigliamento “non idoneo” può anche essere determinante per una mancata assunzione. L’errore che la maggior parte delle persone commette prima di un colloquio, è quella di non informarsi sull’azienda alla quale ci si presenta.

    Se l’ambiente non è formale, come può essere un negozio di articoli sportivi, l’abbigliamento giusto per sostenere un buon colloquio deve essere semplice, sobrio, facendo attenzione a non eccedere. Dunque vestirsi in base al tipo di lavoro e allo stile del posto.

    Ai recruiter capita spesso di colloquiare candidati abbigliati in modo poco professionale: tute sportive, leggins di pelle, shorts borchiati, indumenti stropicciati, scarpe infangate fino ai lacci, “make up” da circo e mollettoni tra i capelli unti.

    Quali sono  i punti vincenti per un “dress code” di sicuro impatto?

    L’abbigliamento per una donna può spaziare da un vestito a un completo giacca e pantalone. Se si opta per un vestito è da tenere in considerazione la lunghezza della gonna, sempre altezza ginocchio. Da evitare sono le scollature profonde e i tacchi vertiginosi.

    Fondamentale anche la scelta dei colori, che va dosata. Se si sceglie una maglia dai colori caldi, è consigliato accostare un pantalone/gonna dai toni freddi. Ben viste sono alcune fantasie: tartan, pois e gessato che non passano mai di moda.

    In genere un completo scuro, con camicia chiara è l’accordo perfetto sia per l’uomo che per la donna.

    Non a caso Coco Chanel diceva: «Il nero contiene tutto, anche il bianco, sono d’una bellezza assoluta».

    Basilare l’aspetto curato, i capelli puliti e ben sistemati, barba perfetta, profumo delicato, trucco naturale e non troppo marcato.

    Non dimenticate di portare con voi il vostro bagaglio. Le vostre esperienze, il vostro entusiasmo e la vostra intraprendenza. Le carte Vincenti per il colloquio: sono sicurezza, unicità e stile.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    3 × 3 =