M&G: nel Nord è caccia a saldatori, fresatori, tornitori e professionisti web

    Ecco i profili professionali più difficili da reperire in Emilia, Friuli,Liguria, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta, Veneto e Trentino secondo le osservazioni dei professionisti M&G

    M&G

    Circa un’assunzione su cinque è considerata dagli imprenditori “di difficile reperimento”. Ed è soprattutto nelle regioni settentrionali che si fa fatica a trovare addetti, ossia lì dove il mercato del lavoro è più competitivo. Secondo un rapporto di Unioncamere il disallineamento tra domanda e offerta di lavoro, per quanto riguarda profili tecnici e operai specializzati, interessa rispettivamente 603 mila e 697 mila entrate.

    Andando a guardare nello specifico delle varie realtà regionali, Unioncamere evidenzia come le difficoltà di reperimento, per grandi gruppi professionali, riguardi per il 45 cento nel Nord Ovest e per il 56.1 per cento nel Nord Est i profili dirigenziali; per il 37,6 per cento nel Nord Ovest e per il 43,2 per cento nel Nord Est le professioni intellettuali, scientifiche e con elevata specializzazione; per il 38,8 per cento nel Nord Ovest e per il 39,5 per cento nel Nord Est le professioni tecniche; per il 18,3 per cento nel Nord Ovest e per il 21,6 per cento nel Nord Est i profili impiegatizi; per il 23,2 per cento nel Nord Ovest e per il 26,8 per cento nel Nord Est le professioni qualificate commerciali e nei servizi; per il 42,2 per cento nel Nord Ovest e per il 44,5 per cento nel Nord Est gli operai specializzati; per il 25,4 per cento nel Nord Ovest e per il 32,1 per cento nel Nord Est conduttori di impianti e operai di macchinari.

    AAA cercasi…
    Un trend riscontrato anche dai professionisti dell’M&G, società specializzata in servizi in appalto per le aziende. Secondo le analisi effettuate dalla società, in Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta, Veneto e Trentino Alto Adige risulta essere particolarmente carente la disponibilità di personale per quanto riguarda operai specializzati nell’edilizia e nella manutenzione degli edifici, nelle attività metalmeccaniche ed elettromeccaniche.

    Secondo gli osservatori M&G le figure più difficili da trovare nel Settentrione sono meccanici, battilamiera, carrozzieri, verniciatori, saldatori, tornitori e fresatori.

    Con l’arrivo dell’estate e l’aumento del lavoro per quanto riguarda in particolare il settore della ristorazione, inizia a esserci difficoltà anche a reperire cuochi e pizzaioli.

    Negli ultimi anni poi lo sviluppo tecnologico ha inciso anche sul tipo di competenze che vengono richieste ai lavoratori: in futuro a oltre 9 profili su 10 sarà associata la richiesta di competenze digitali. Tanto è vero che nell’elenco delle trenta figure professionali più difficili da reperire ci sono proprio quelle legate all’informatica. E nel Nord Italia non si fa eccezione.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    tre × quattro =