Milano chiude in rialzo con Tim e banche 

Le Borse europee chiudono positive, ad eccezione di Londra, mentre continua il dibattito tra il governo italiano e l’Europa sulla manovra economica e Banca d’Italia lancia l’allarme sullo spread. A fine giornata a Piazza Affari l’indice Ftse Mib guadagna lo 0,60% a 18.715 punti; lo spread tra Btp e Bund si attesta a 309 punti base con un rendimento del decennale del 3,42%. Bene Francoforte +0,49%, positiva Parigi +0,18%, in flessione invece Londra che cede lo 0,11%.  

A Piazza Affari bene il settore bancario, flette invece il comparto petrolifero. Miglior performance del Ftse Mib per Tim che guadagna il 2,90%, in progresso anche Moncler che avanza del 2,31%. Rialzi superiori ai due punti per Campari, Banca Generali, Banca Mediolanum e Unicredit.  

Tra i titoli più acquistati anche Mediaset in progresso del 2,05%. Sulla parità, invece, UnipolSai, Recordati, Generali e Bper. M
aglia nera per Saipem che lascia sul terreno il 2,92%; vendite anche su Eni -1,79% e Tenaris che perde l’1,69%. Flessione di poco inferiore a un punto percentuale per Unipol. 

(Fonte: Adnkronos)