Minibot, il Pd li vota in parlamento… evidentemente poco convinto

Con una nota diramata dal gruppo dem alla Camera, il partito democratico annuncia la sua contrarietà a uno degli strumenti scelti per pagare i debiti della Pa

minibot

Dopo la votazione all’unanimità della mozione presentata dal deputato di Forza Italia, Simone Baldelli, approvata con 476 voti favorevoli dall’Aula di Montecitorio, il Pd torna sui suoi passi. Così, tramite una nota, il gruppo dem alla Camera sconfessa la sua approvazione per lo strumento scelto come mezzo per pagare i debiti della Pubblica amministrazione.

Uno strumento sbagliato
Come si legge nel documento, «il Partito democratico presenterà un ordine del giorno urgente al dl Crescita per escludere decisamente l’impiego di strumenti come i cosiddetti minibot per creare nuovo debito. È necessario chiudere ogni polemica sulla mozione Baldelli, approvata in modo unanime lo scorso martedì. Si trattava ovviamente soltanto di una mozione, quindi di uno strumento che non solo non vincola, come chiarito oggi dal Mef, ma che ha subito aggiunte spurie e modifiche dell’ultimo momento prima del voto finale. Ragione per cui crediamo sia un contributo di chiarezza evitare speculazioni e malintesi dichiarando subito e nettamente la nostra contrarietà a strumenti come i minibot che non risolvono il gravoso problema dei debiti della Pa, reso ancora più stringente dalla inerzia del governo e della maggioranza».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here