Moda: Galliano resta al timone di Maison Margiela 

John Galliano resta al timone di Maison Margiela. Otb e il suo presidente Renzo Rosso hanno annunciato oggi il rinnovo del contratto con l’istrionico stilista inglese nella veste di direttore creativo della maison francese. “Sono super eccitato per questo nuovo capitolo, e riconoscente a Renzo per la sua fiducia in me e nella visione per Maison Margiela” ha commentato Galliano. 

“Cinque anni fa ho creduto che John fosse l’unica persona che potesse prendere in mano questa maison, e ne sono ancora più convinto oggi – ha sottolineato Rosso -. Il suo talento indiscusso è pari alla sua comprensione delle generazioni di oggi, del loro modo di pensare, delle loro battaglie, dei loro sogni. E sta facendo esattamente quello che la maison ha sempre fatto al suo meglio: rompere gli schemi, innovare e ispirare”. 

Galliano, che guida la griffe concettuale dall’ottobre del 2014, è riuscito, in una manciata di stagioni, a trasformare Margiela nella “coolest cutting-edge couture house” con sfilate apprezzatissime nel panorama internazionale del fashion. Lavorando con una logica piramidale, partendo dalla collezione couture ‘Artisanal’, che si declina nelle linee pret-à-porter e accessori, il designer ha saputo inoltre creare un’immagine e un’offerta nuove, rilevanti e coordinate che stanno incontrando il favore del mercato. E non è un caso che dal suo arrivo, le vendite maison siano duplicate. 

Negli ultimi cinque anni a guida Galliano, inoltre, sono stati lanciati una serie di accessori iconici (borse e sneakers, in particolare) che hanno portato il business degli accessori al 60% del totale vendite del marchio. Per non parlare della nuova fragranza, ‘Mutiny’, sviluppata con L’Oréal, e arrivata sul mercato con un potente messaggio di comunicazione. Un nuovo concetto di boutique sta inoltre per debuttare a supporto dell’importante piano di sviluppo retail del marchio a livello mondiale.