Moda, studenti Ied tornano a sfilare ad Altaroma  

Una moda che vuole essere vissuta, indossata, toccata. È quella che gli studenti della Scuola di Moda Ied Roma presenteranno nell’edizione estiva di Altaroma, la kermesse che celebra la creatività emergente nella Capitale. Domani, venerdì 5 luglio, i migliori diplomati dei corsi in Fashion Design e Design del gioiello – selezionati da una giuria di qualità composta da esperti del settore e giornalisti – sfileranno con le loro creazioni nella cornice di PratiBus District (viale Angelico 52), mostrando il risultato di un percorso didattico durato tre anni. Uno studio che vuole superare i limiti dettati dall’inevitabile innovazione digitale, mediante un originale approccio alla manualità. 

‘Touch me’ è un richiamo provocatorio, un invito a vivere la vita avvalendosi di tutti i sensi. “La felice combinazione tra alta sartoria e ricerca tecnologica ha dato vita a una selezione di progetti talmente intensa da poter essere sentita in profondità, anche senza poter essere toccata”, afferma il direttore Ied Roma, Laura Negrini.  

I capi che i giovanissimi fashion designer Ied porteranno in passerella sono l’esito di un’inedita esplorazione della propria identità, celebrata attraverso la realizzazione sia di collezioni prêt-à-porter, sportswear e da sera, sia di accessori e gioielli dal design unico. Quello di ‘Touch me’ è, infatti, un mix esplosivo di tradizione e innovazione, uno spettacolo di forme e colori in cui nulla è lasciato al caso. A partire dalle particolari lavorazioni sui tessuti, fino ai tagli sartoriali e ai ricami, che incontrano armonicamente le nuove tecnologie. 

“I nostri studenti si sono confrontati con il ritorno alla manualità, alla tradizione e alle lavorazioni artigianali senza dimenticare il supporto che hanno potuto trarre dalla tecnologia, che in ‘Touch me’ diventa un ulteriore stimolo per la creatività”, commenta Paola Pattacini, direttore Ied Moda Roma.  

Nel corso della sfilata romana, l’Istituto europeo di design presenterà al pubblico del PratiBus District anche la capsule collection Parcae, realizzata dalle studentesse Andrea Luisa Berger e Cecilia Fefè (Fashion design Ied Roma) insieme a Rom Uzan (Fashion stylist IedED Firenze). Ispirandosi ai canoni estetici di armonia ed equilibrio della Grecia classica, che si materializzano in drappeggi misurati, pieghe profonde e soprattutto in uno studio geometrico di pesi e volumi, Parcae s’inserisce nel progetto ‘The Time is Now!’ incentrato sul tema della moda sostenibile, che Ied ha sviluppato in collaborazione con il Consorzio italiano implementazione Detox e Greenpeace Italia. Le creazioni di Berger, Fefè e Uzan arriveranno, dunque, sulle passerelle capitoline dopo il recente debutto in occasione di Pitti Immagine Uomo 96. 

Ied Graduates Fashion Show 2019 arriva, inoltre, a poche settimane da un importante riconoscimento per l’Istituto europeo di design: l’inclusione nella classifica annuale ‘The Best Fashion Schools in the World’, elaborata dalla prestigiosa rivista ‘Business of Fashion’ (BoF), frutto di una selezione da parte del BoF Education Council, composto da 12 esperti nei campi dell’istruzione e della moda. 

(Fonte: Adnkronos Labitalia)

Annunci