Monete, i nostri euro potrebbero valere molto più di quanto pensiamo

Le versioni realizzate in occasione di speciali ricorrenze e eventuali errori di conio, rendono le monete molto ambite dai collezionisti

monete

Attenzione a dar via troppo in fretta le monete che si hanno in tasca. Pochi centesimi, infatti, potrebbero valere migliaia di euro. Non è la prima volta che errori nel conio di una moneta o qualche altro oggetto di collezionismo, come i francobolli (il più famoso di tutti è il “Gronchi rosa”), rendano un oggetto del valore di pochi euro, molto più prezioso. Questa volta si parla di una moneta stessa, per la precisione dei 2 euro. Questi, infatti, sono utilizzati, a scopo commemorativo, per stampare immagini alternative in occasioni particolari.

I più rari
A valere di più sono i 2 euro del Principato di Monaco del 2007 realizzati per i 25 anni dalla morte di Grace Kelly che hanno un valore di mercato di 2mila euro. Molto apprezzate dai collezionisti sono anche le monete della Città del Vaticano e di San Marino. Ci sono poi i difetti di coniatura, come per la moneta italiana da 1 centesimo dove è stata stampata al posto dell’immagine di Castel del Monte, quella della Mole Antonelliana di Torino presente sulle monete da 2 centesimi. Uno di questi può valere dai 2500 ai 3mila euro.