Morta per trasfusione sbagliata  

Muore in ospedale per una trasfusione sbagliata, dopo che le era stata infusa una sacca di sangue destinata a un’altra paziente con lo stesso nome. Un caso di omonimia che è costato la vita a una donna di 84 anni residente in provincia di Monza e Brianza, sottoposta a un intervento di chirurgia ortopedica presso l’Asst di Vimercate. Il decesso, avvenuto venerdì 13 settembre, viene confermato oggi dalla stessa azienda socio sanitaria territoriale che ha comunicato la vicenda all’autorità giudiziaria e ha avviato un’indagine interna.