Moscovici: “Nessuna crisi con l’Italia” 

La lettera inviata dalla Commissione Europea “è una lettera completamente diversa da quella che era stata indirizzata al governo precedente e ultimo e che manifesta esattamente quello che avevo annunciato la settimana scorsa. Non è questione di crisi di bilancio con l’Italia, sono spiacente”. Lo dice il commissario agli Affari Economici Pierre Moscovici, a margine dei lavori della plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo.”Siamo in un processo di dialogo positivo con il governo italiano – aggiunge Moscovici – il ruolo della Commissione è di stabilire i fatti oggettivi, quello che va nella direzione giusta, globalmente, e anche di notare un certo numero di aggiustamenti, o ‘disaggiustamenti’, nei confronti delle regole”, spiega. 

Con il governo italiano sulla manovra economica “continueremo gli scambi, in un clima che è sicuramente molto più disteso e positivo”, dice ancora Moscovici. “Lavoriamo nelle migliori condizioni con il governo di Giuseppe Conte e con Roberto Gualtieri – continua – nello stesso tempo che la Commissione c’è per assicurarsi che le regole del patto di stabilità, riguardanti il deficit nominale, quello strutturale e il debito, siano rispettate. Dunque, proseguiamo questo scambio, ma questa lettera è fattuale, ricorda un certo numero di elementi”, conclude.