Mps, pm chiede 8 anni per ex presidente 

Mps

Il pm di Milano Giordano Baggio, titolare dell’inchiesta insieme ai colleghi Stefano Civardi e Mauro Clerici, ha chiesto una condanna a 8 anni di reclusione e a una multa di 4 milioni di euro per l’ex presidente di Mps Giuseppe Mussari, nell’ambito del processo su una serie di operazioni finanziarie realizzate da Rocca Salimbeni per coprire le perdite provocate dall’acquisto di Antonveneta.

La procura di Milano, al termine della requisitoria durata tre udienze, ha anche chiesto anche la condanna a 8 anni di reclusione e a una multa di 4 milioni di euro per Antonio Vigni, ex direttore generale della banca senese e la condanna a 6 anni di reclusione e a una multa da 1,5 milioni per Gianluca Baldassarri, ex responsabile dell’area Finanza di Mps.

Il pm ha chiesto altre 10 condanne nei confronti di ex manager della banca senese, Deutsche Bank e Nomura e due assoluzioni. I reati ipotizzati nei confronti degli indagati sono, a vario titolo, manipolazione del mercato, falso in bilancio, falso in prospetto e ostacolo all’autorita’ di vigilanza. Il processo ruota intorno alle indagini – iniziata a Siena e poi trasmesse a Milano per competenza territoriale – che hanno evidenziato presunte irregolarità sui derivati Alexandria e Santorini, il Fresh 2008 e le operazioni immobiliari denominate Chianti Classico. Secondo l’ipotesi accusatoria, queste operazioni sono servite per occultare nei bilanci di Mps perdite per circa 2 miliardi di euro, ‘buco’ in parte creato per comprare Antonveneta dal Banco Santander.

(Fonte: Adnkronos)