Musei gratis, Milano non si ferma. E il M5S rilancia: «faremo di più e meglio»

La capogruppo pentastellata della commissione Cultura alla Camera: «ci saranno più giornate con i musei gratis e meno file per i cittadini che vorranno approfittarne»

musei gratis

Milano andrà avanti con le domeniche gratuite al museo. Lo ha annunciato il sindaco, Giuseppe Sala, sulla sua pagina Facebook. «Milano non si ferma. Il ministro della Cultura Bonisoli vuole abolire le domeniche gratuite al museo? – ha scritto -. Ne prendo atto, ma noi andiamo avanti con la gioia di vedere così tanti cittadini e turisti visitare i nostri musei».

Sulla scia delle polemiche dei giorni scorsi, è intervenuta la capogruppo M5S della commissione Cultura alla Camera, Alessandra Carbonaro precisando: «Ci saranno più giornate con i musei gratis e meno file per i cittadini che vorranno approfittarne. A proporle, con il supporto del ministero, saranno in autonomia i direttori delle singole strutture, che conoscono meglio di chiunque altro gli afflussi, l’utenza e le specificità di ciascun museo. L’esperienza della visita sarà così migliore sia per i cittadini che per i turisti. Non aboliamo nulla: facciamo di più e meglio!» .
«I musei resteranno per tutti ma evitando che chi li visita gratuitamente debba rinunciare alla qualità dell’esperienza. E non è un caso che un plauso alla decisione di rilanciare su nuove basi l’iniziativa sia giunto proprio dai direttori dei musei, che hanno anche parlato di speculazioni denunciando – come ha fatto il direttore degli Uffizi Erike Schmidt – che addirittura in alcuni casi c’è chi si fa pagare per accompagnare i visitatori al museo nei giorni in cui la visita è gratuita», conclude Carbonaro.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here