Musica: Bocelli in vetta a classifiche inglesi con ‘Sì’  

Per la prima volta nella storia della musica italiana e per la prima volta nella sua carriera, Andrea Bocelli conquista la vetta della classifica inglese degli album più venduti con un disco di inediti. Un successo mondiale quello del tenore e del suo nuovo album ‘Sì’, uscito in oltre 60 paesi nel mondo lo scorso 26 ottobre su etichetta Sugar. Un risultato clamoroso che segna un momento storico anche per il mercato discografico Uk che, a distanza di oltre vent’anni, vede il disco di un artista non pop contemporaneamente al numero uno della chart classica e della classifica generale dei dischi più venduti. Bocelli in questi giorni sta scalando anche la classifica americana di Billboard200, un caso rarissimo per qualsiasi artista. Per dare un’ulteriore idea dell’importanza dell’evento, se il tenore si confermasse primo anche nella classifica americana, ‘Sì’ sarebbe il primo album della Decca al top della classifica sia inglese sia americana, cosa che in assoluto non succedeva dai tempi di ‘Every picture tellks a story’ di Rod Stewart del 1971. 

“Sono felicissimo di aver ottenuto il mio primo numero uno nel Regno Unito – ha dichiarato Bocelli – È stato un viaggio straordinario scrivere e creare questo album insieme ai miei amici e la mia famiglia. Spero che le persone continueranno a divertirsi ascoltando queste canzoni per gli anni a venire”. Un record che è il risultato di un talento enorme, quello di Bocelli, e di un team, quello di Sugar, capace di costruire un successo internazionale in grado di sfidare il mercato discografico anglosassone, da sempre il più competitivo al mondo. Un risultato sottolineato anche dalle parole di Filippo Sugar, presidente di Sugar Music: “Raggiungere il numero uno nella classifica degli album più competitiva del mondo è un risultato che tutti noi di Sugar siamo davvero onorati di condividere con Andrea, con tutta la sua famiglia e con tutti coloro che hanno collaborato a questo album. Il produttore, Bob Ezrin, tutti gli straordinari autori di queste canzoni, il team manageriale di Andrea guidato da sua moglie Veronica, Scott e Maverick e tutti gli amici di Decca / Universal”.  

“Questa è un’altra pietra miliare nella fantastica carriera discografica di Andrea iniziata poco più di 24 anni fa, quando mia madre Caterina, per prima, capì che era un cantante dotato di talento destinato a toccare il cuore di milioni di persone con la sua voce. Una storia di talento, passione, lealtà e amicizia. Una storia di successo che continua! Evviva!”, conclude Sugar. Un riconoscimento internazionale che arriva a poco più di un mese dal sessantesimo compleanno di Bocelli, icona globale da 85 milioni di album venduti in tutto il mondo, esibizioni davanti a Pontefici, Famiglie Reali e Presidenti. Artista internazionale con una stella sulla Walk of Fame, un concerto a Central Park davanti a 75.000 persone, chiamato alle inaugurazioni di Olimpiadi e Mondiali di Calcio, invitato a scrivere un editoriale per il Time e dare il via alle operazioni borsistiche al Nasdaq, Bocelli annovera innumerevoli riconoscimenti ricevuti nella sua eccezionale carriera. 

(Fonte: Adnkronos)