Natale, gli italiani scelgono i mercatini per fare i regali

Secondo una ricerca della Coldiretti più del 50 percento predilige questi luoghi per fare acquisti. E quest'anno si potranno comprare anche gli abeti sradicati dal maltempo

Natale

Il weekend dell’Immacolata segna ufficialmente l’inizio del periodo natalizio, con la corsa agli acquisti per i regali di Natale. E gli italiani dove preferiscono acquistare? A chiederselo è stata la Coldiretti che, dopo un’indagine sviluppata con Ixè, ha scoperto come la maggior parte degli italiani (il 51 percento) prediliga comprare nei mercatini natalizi. E nel nostro Paese la scelta non manca, spiega l’associazione che ricorda la fiera degli “Oh bej oh bej” a Milano, i mercatini del Trentino e quelli a Km 0 di Campagna Amica.

I dati del sondaggio
Secondo l’indagine, tra tutti coloro che visiteranno gli stand natalizi, soltanto il 5 percento non farà acquisti, mentre il 42 percento comprerà soprattutto prodotti enogastronomici. La maggior parte delle altre persone, invece, si concentrerà sulle decorazioni natalizie, i prodotti per la casa, gli oggetti artigianali, i capi d’abbigliamento e i giocattoli.
Quest’anno, purtroppo, il calendario non ha aiutato gli amanti dei weekend fuori porta che, da sempre, soprattutto a Milano, approfittando della festa di S. Ambrogio e dell’Immacolata (7 e 8 dicembre), organizzano gite fuori porta, durante le quali visitare anche i mercatini locali.  E la Coldiretti spiega come per il 2018 la tendenza sia quella della spesa e/o del regalo utile. In particolare, a essere premiata è l’enogastronomia per via della voglia degli italiani di seguire uno stile di vita attento alla riscoperta delle tradizioni a tavola e di una corretta alimentazione. La scelta dei mercati per questo tipo di acquisti è dovuta perlopiù alla presenza dei produttori, che possono dare informazioni dirette sul prodotto che si va ad acquistare. In Italia, ricorda la Coldiretti, questo fenomeno è sostenuto dalla rete di agricoltori di “Campagna Amica”, associazione a cui fanno riferimento oltre 1000 mercati dove è possibile acquistare prodotti a Km 0 direttamente dai produttori.

I Tannenbaum dei boschi distrutti
Inoltre, presso i mercati di “Campagna Amica”, sarà possibile comprare degli alberi di Natale molto particolari. Si tratta degli abeti sradicati nel Nord Italia dall’ondata di maltempo che ha colpito, a fine ottobre, il nostro Paese. L’iniziativa è della Coldiretti insieme a Federforeste e Pefc (Programme for Endorsement of Forest Certification) che si sono impegnati a rimuovere gli alberi caduti e a valorizzarli in occasione delle festività natalizie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dodici + 10 =