Natale, un italiano su quattro andrebbe in vacanza con Papa Francesco

Secondo un sondaggio condotto da HomeAwayil, il pontefice è stato scelto dal 25 per cento dei nostri connazionali. Negli altri paesi, invece, gli intervistati hanno scelto personaggi appartenenti al mondo dello sport e del cinema

Natale

In vista del Natale, tra le paure degli italiani, e non solo, c’è quella che durante il pranzo o la cena della festa insorgano delle spiacevoli discussioni familiari. In tutta Europa, infatti, questa è stata la prima risposta alla domanda «Cosa potrebbe rovinare lo spirito natalizio nella tua famiglia». In Italia questa risposta è stata indicata dal 50 per cento degli intervistati, con un picco in Austria dove questa risposta è stata data dal 63 per cento. E’ quanto emerge dal sondaggio sulle diverse tradizioni natalizie nei paesi europei condotto da HomeAway, esperto globale delle case vacanza (parte di Expedia Group), in 9 paesi tra cui: Austria, Francia, Germania, Italia, Norvegia, Portogallo, Regno Unito, Spagna e Svezia.

Altra curiosità
Mentre noi italiani preferiamo portarci in vacanza nientemeno che il pontefice (Papa Francesco è stato scelto dal 25 per cento degli intervistati), gli altri paesi scelgono personaggi appartenenti al mondo dello sport e del cinema. In Spagna la stella del tennis Rafa Nadal la fa da padrone (con il 23 per cento delle preferenze), seguito da Marc Marquez, campione di MotoGP. Tra i nomi più noti nei desideri dei francesi spuntano Omar Sy (protagonista di “Quasi Amici” – 21 per cento) e Sophie Marceau (14 per cento). Mentre tra i tedeschi c’è chi sceglierebbe di andare in vacanza con una rassicurante Angela Merkel (7 per cento) preferita, anche se di poco alla modella e conduttrice televisiva Heidi Klum (6 per cento). Infine gli austriaci sognano di andare in vacanza con l’attore Christoph Waltz (che abbiamo visto in “Bastardi Senza Gloria”) 16 per cento e con l’ex Governatore della California – attualmente tornato al cinema – Arnold Schwarzenegger (15 per cento).

Lo spirito del Natale italiano
Gli italiani sono secondi solo ai portoghesi (27 per cento) quando si tratta di esprimere il proprio apprezzamento nei confronti del Natale, con il 24 per cento degli intervistati che afferma che niente può rovinare questo giorno speciale perché amano tutto del Natale. Gli italiani sono un popolo di tradizionalisti, per le vacanze natalizie prediligono il Villaggio di Babbo Natale in Lapponia (52 per cento) o New York (30 per cento) con le sue decorazioni pazzesche, seguita al 28 per cento da Betlemme, e in vacanza con loro porterebbero niente meno che Papa Francesco (25 per cento). Re della tavola del Belpaese sono i classici panettone e pandoro anche se il primo batte il secondo rispettivamente al 46 per cento e 43 per cento al centro e al nord e baccalà e fritti al Sud (42 per cento e 40 per cento). Ma se da una parte gli italiani si dimostrano tradizionalisti dall’altra conservano un’anima piccante portandosi in vacanza rigorosamente biancheria rossa auspicando una notte di Capodanno stuzzicante (32 per cento) o il costume da bagno da sfoggiare tra spa e spiagge caraibiche (28 per cento). E gli uomini anche durante le vacanze di Natale non rinuncerebbero alla compagnia di un’affascinante Diletta Leotta (33 per cento).

Natale in valigia e a tavola
Tornando agli oggetti che non possono mancare nella valigia di chi parte per le vacanze natalizie: nel bagaglio degli italiani troviamo, ça va sans dire, anche le pillole per digerire che trasversalmente sembrano essere necessarie a tutti, indipendentemente dall’età, scelte dal 14 per cento del campione come oggetto da portare con se in viaggio, al contrario della Play Station, contemplata come oggetto indispensabile solo dalla generazione Z (17 per cento). Si intravede nelle risposte degli italiani una nota green, ben il 5 per cento sceglie per il cenone o pranzo di Natale un menu interamente vegetariano e desidera andare in vacanza con Greta Thunberg (10 per cento), la paladina del Fridays for Future addirittura preferita come compagna per le vacanze a Gennaro Gattuso (8 per cento). E a tavola gli altri paesi cosa preferiscono? I francesi non rinunciano al foie gras (56 per cento), gli spagnoli non possono fare a meno del Roscón de Reyes (il ciambellone di Natale, votato dal 45 per cento). I britannici tradizionalisti quanto gli svedesi scelgono rispettivamente il tacchino arrosto e il Janssons Frestelse entrambi al (45 per cento).