Nazionale, Balotelli ancora out  

Non c’è Mario Balotelli nella lista dei 29 giocatori convocati dal ct azzurro Roberto Mancini per le ultime due gare di qualificazioni agli Europei 2020 contro Bosnia Erzegovina (venerdì 15 novembre allo Stadio ‘Bilino Poje’ di Zenica, ore 20.45) e Armenia (lunedì 18 novembre allo Stadio ‘Renzo Barbera’ di Palermo, ore 20.45). 

Prima chiamata per il difensore del Brescia Andrea Cistana, per il centrocampista della Fiorentina Gaetano Castrovilli e per l’attaccante del Bologna Riccardo Orsolini, con quest’ultimo già convocato da Mancini in occasione dello stage dello scorso aprile. Tornano in Nazionale anche il centrocampista dell’Udinese Rolando Mandragora e l’attaccante del Sassuolo Domenico Berardi, assenti rispettivamente da giugno e da novembre 2018. Farà il suo esordio come capo delegazione Gianluca Vialli. 

Le due gare, con gli azzurri già qualificati, mettono in palio punti utili per conquistare il diritto di finire nell’urna delle teste di serie in vista del sorteggio dell’Europeo, in programma il 30 novembre a Bucarest, nonché per migliorare ulteriormente il ranking Fifa in vista del sorteggio delle qualificazioni al Mondiale 2022, che vede al momento l’Italia al 15° posto globale, decima tra le Nazionali europee. 

L’elenco dei convocati: Portieri: Gianluigi Donnarumma (Milan), Pierluigi Gollini (Atalanta), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino); Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Cristiano Biraghi (Inter), Leonardo Bonucci (Juventus), Andrea Cistana (Brescia), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Emerson Palmieri (Chelsea), Alessandro Florenzi (Roma), Armando Izzo (Torino), Gianluca Mancini (Roma), Alessio Romagnoli (Milan), Leonardo Spinazzola (Roma); Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Gaetano Castrovilli (Fiorentina), Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Rolando Mandragora (Udinese), Marco Verratti (Paris Saint Germain). Nicolò Zaniolo (Roma); Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Shanghai Shenua), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Riccardo Orsolini (Bologna). 

(Fonte: Adnkronos)