Nel 2019 record donatori midollo  

Dopo i casi mediatici del piccolo Alex e di Gabriele, con i giovani in coda in molte città per iscriversi al registro, si conclude con un record di nuovi donatori la quarta edizione della Settimana nazionale ‘Match it Now’. “Sono stati 5.000 i ragazzi che si sono iscritti al Registro italiano donatori di midollo osseo-Ibmdr negli oltre 180 eventi organizzati su tutto il nostro territorio. È il miglior risultato mai raggiunto da quando l’Italia ha portato la donazione di midollo osseo nelle piazze”, si legge in una nota del Centro nazionale trapianti. Al primato di ‘Match it Now’ si aggiunge anche un altro risultato storico: dai dati aggiornati al 30 settembre, l’anno in corso si chiuderebbe con 45.000 nuovi donatori iscritti al Registro Ibmdr.  

Un’ondata di generosità “che supererebbe quella registrata nel 2018, quando l’Italia si era mobilitata per il piccolo Alex e il boom di nuovi iscritti aveva portato il Registro Ibmdr a contare su più di 416.000 donatori attivi”, evidenzia il Cnt. “È la conferma che le nuove generazioni, se adeguatamente informate, sanno mettersi in gioco e sono capaci di gesti di solidarietà che per loro sono normali ma che possono avere ricadute straordinarie nella vita dei tanti pazienti in attesa di un trapianto”, commenta Nicoletta Sacchi, direttore del Registro Ibmdr che ha sede presso gli Ospedali Galliera di Genova. “Stiamo registrando anche un aumento dei donatori effettivi e, se il trend sarà confermato, nel 2019 supereremo per la prima volta quota 250 donazioni di cellule staminali emopoietiche gestite dal Registro”.  

“Proprio per questo – continua – il mio ringraziamento va ai ragazzi che hanno aderito alla Settimana, a tutti i volontari delle associazioni Admo, Adoces e Adisco e ai medici, infermieri e operatori sanitari che hanno consentito le operazioni di reclutamento fuori dagli ospedali e in piena sicurezza. Match it Now è una scommessa vincente, da coltivare negli anni a venire e da potenziare con un sempre maggiore coinvolgimento di testimonial seguiti e apprezzati dai giovani”, conclude Sacchi.  

Tra le novità dell’edizione di quest’anno, una rinnovata comunicazione social, con un video promozionale realizzato dal duo romano ‘Le Coliche’, che solo su Facebook ha raggiunto oltre 2 milioni di utenti. E ancora: una Instagram challenge per ricordare che donare non fa così male (mai come uno strappo di ceretta) e le testimonianze di chi ha donato e di chi ha ricevuto su seguitissime piattaforme social, come Scuola Zoo. Infine, più di 180 uscite sulla stampa offline, online, radio e tv hanno supportato la diffusione dei messaggi collegati alla Settimana ‘Match it Now’.