Nessuno può avvicinarsi al corpo di Imane  

Nessuno si può avvicinare al corpo di Imane Fadil. Ordine della Procura di Milano. La conferma arriva dall’obitorio milanese dove si trova, in attesa dell’autopsia, il cadavere della modella che era coinvolta come testimone dell’accusa nei processi sul caso Ruby. ”E’ una disposizione dell’autorità giudiziaria – dice all’Adnkronos un addetto – non possono vederla nemmeno parenti o amici’’.  

(Fonte: Adnkronos)