«Non facciamo dell’Italia il Paese degli scappati»

Da Forza Italia una proposta per incentivare il ritorno delle imprese che hanno spostato la propria attività produttiva

La conferenza stampa di Forza Italia

«Trovo pericoloso che l’Italia diventi il paese degli “scappati”, di quelli che fuggono: scappano i cervelli, scappano i pensionati, perché pagano troppe tasse in Italia, e scappano anche gli imprenditori. C’è un dato, relativo all’anno scorso, che è inquietante: ci sono 180 miliardi di investimenti italiani all’estero in più e 24 miliardi di investimenti stranieri in Italia in meno. Il dato è assolutamente sconfortante». A sottolinearlo è Anna Maria Bernini, capogruppo di Forza Italia al Senato, durante la conferenza stampa di presentazione di una mozione, che presto diventerà una proposta di legge, per il cosiddetto “reshoring”, ossia il ritorno in Italia delle imprese che negli ultimi anni hanno portato altrove le proprie attività produttive.

Guanto di sfida a Di Maio
Proprio mentre entra nel vivo l’esame parlamentare del decreto dignità, il movimento azzurro intensifica la propria battaglia contro il provvedimento del governo lanciando una sfida aperta al ministro Di Maio che dovrà dimostrare, di fronte a questa proposta, «se vuole fare veramente il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico». Forza Italia dichiara dunque guerra aperta al provvedimento, in particolare per quanto riguarda il tema delle delocalizzazioni. «Si cerca di ricattare gli imprenditori, minacciando la restituzione dei fondi statali se un’ impresa sceglie di andare all’Estero. E’ una logica miope, che non produce risultati. Bisogna invece creare le condizioni per rendere il nostro Paese più attrattivo per le imprese che decidono di tornare in Italia, semplificando, riducendo la pressione fiscale e investendo sulla formazione – sottolinea la capogruppo FI alla Camera Mariastella Gelmini – Non è con le minacce che si ottiene il rientro delle imprese».

Cosa prevede la proposta
Tra le indicazioni principali contenute nella mozione di Forza Italia c’è l’istituzione di una cabina di regia nazionale per il supporto al rientro delle aziende, nello specifico l’idea è quella di un Dipartimento interministeriale con il compito di supportare il “reshoring” e gli investimenti delle imprese estere in Italia. La mozione azzurra prevede poi degli incentivi come la decontribuzione per il riuso dei siti industriali dismessi, attraverso un apposito fondo istituito presso la Cassa Depositi e Prestiti; la stabilizzazione del piano nazionale d’impresa 4.0 e del credito di imposta per le spese di formazione 4.0 del personale dipendente nel settore delle tecnologie; la riforma del sistema formativo in linea con il sistema duale tedesco, premiando chi innova i propri laboratori e la trasformazione degli Its in Smart academy; la trasformazione 4.0 della pubblica amministrazione per la semplificazione burocratica e la riduzione degli adempimenti.

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

otto + quattordici =